logo Re di Quaglie
 
La residenza
Le camere - suites
Ristorante/bar
Sala Congressi

Attività
Sport e Divertimento
Caccia
Stagioni di Caccia
Servizi ai cacciatori
Consigli
Pesca

Il territorio
Il paese
La natura
Il Danubio
Le terme
Itinerari

Centro Ippico
Dati storici
La razza
La scuderia
Genealogia


Video

Fotogallery

Contatti

News


italiano  english  deutsch  se

Genealogia

Come sono nobili le origini del proprietario della scuderia di "Re di Quaglie", "Co. Pietro Arvedi d'Emilei", non potevano che essere altrettanto nobili e storiche le origini dei suoi cavalli. Infatti tutto il suo allevamento è stato concepito da stalloni discendenti da puro sangue, appartenenti ai sette ceppi più importanti e riconociuti in tutto il mondo dei quali riportiamo l'origine di ogni capostipite.

***PLUTO***
La razza fu originata dall'incrocio di cavalli di razza spagnola, che creò un cavallo nobile, Pluto arrivò a Lipizza nel 1772. Nacque nel 1765 e fu allevato nelle stalle del Danish Royal Stud di Fredericksborg ed era di discendenza spagnola.
Il castello di Fredericksborg, dove Pluto fu allevato, fu costruito fra il 1600 e il 1620 dal re danese Christian IV. É situato a nord di Copenagen sull'isola Sjaellund nella città di Hillerod. Era questa la residenza estiva dela famiglia reale danese e fino al 1840 era dove i re di Danimarca venivano incoronati.

***FAVORY***
Il cavallo Favory venne a Lipizza nel 1783 da Old Imperial Austria Stud di Kladrub in Bohemia che fu fondata nel 1578, due anni prima di Lipizza.
Favory nacque nel 1779 ed era di colore bruno grigiastro. Nel 1893 Favory XI fu portato dall'Ungheria a Lipizza per incroci.

***CONVERSANO***
Il primo Conversano arrivò a Lipizza dalle terre del regno di Napoli nel 1774 nacque nel 1767 ed era di manto nero.
L'imperatrice Maria Teresa fece sposare la figlia Maria Carolina all'età di 16 anni col re di Napoli. La nuova regina portò con se un gran seguito di diplomatici fra cui il Conte Kaunitz. Nel 1774 lui donò un magnifico stallone di colore nero alla Corte Reale, questo cavallo era stato chiamato Conversano e divenne un cavallo da incrocio di Lipizza alla giovane età di sette anni. La Federazione Internazionale dei Lipizzani, con sede in Belgio, cita che fu il cavallo Conversano a introdurre il manto nero a stalloni quasi esclusivamente di manto grigio.
Si ipotizza che il cavallo razza Conversano, come su citato di origine delle terre del regno di Napoli, sia un cavallo allevato dalla famiglia Acquaviva d'Aragona, conti di Conversano. Vi sono diversi riferimenti che confermano questa ipotesi. Luca Pastore nella rivista "Umanesimo della Pietra" cita che già alla fine del XV secolo Andrea Matteo Acquaviva d'Aragone, conte di Conversano incrociava razze con stalloni importati dall'oriente e dalla Spagna. Inoltre cita che nel 1817 il generale irlandese Riccardo Church inviato dai Borboni in Puglia, di stanza a Bari, nella propria scuderia, possedeva un soggetto da corsa razza Conversano. Alfonso Basile nella rivista "Umanesimo della Pietra" del 1979, in riferimento all'evoluzione del cavallo delle Murge, cita che nel 1774 l'imperatore d'Austria acquistò dal conte di Conversano due stalloni i quali contribuirono a formare una delle migliori famiglie della razza Lipizzano Conversano.

***MAESTOSO***
Il cavallo Maestoso nacque in Spagna nel 1773, fu trasferito da Royal Stud di Kladrub a Lipizza nel 1783 all'età di dieci anni. Sfortunatamente la razza si estinse in Lipizza nel 1837. Maestoso X che era nato nel 1819 fu trasferito da Mezohegyes in Ungheria a Lipizza per ristabilire la razza Maestoso.

***NAPOLITANO***
Nel 1785 Lipizza ricevette tre stalloni. Questi cavalli provenivano dal Regno di Napoli. Diverse famiglie nobili del Regno di Napoli allevavano cavalli pregiati. Il Professore Giuseppe Maria Fraddosio nel suo libro "I Cavalli del Sud" dice che alcune delle famiglie che ebbero rinomanza all'epoca, erano i Conti Acquaviva d'Aragona, conti di Conversano e i Caracciolo Duchi di Martina.

***SIGLAVY***
Darley Arabian, Byerly Turk, Godolphin Barb, questi sono i capostipide dei cavalli arabi.
Si ebbero vari incroci con cavalli arabi ma solo uno con successo. Fu lo stallone arabo importato da Prince Schwarzenberg, Siglavy. Nato nel 1810 arrivò a Lipizza nel 1816. Questo cavallo era di stazza piccola e fece molto parlare nelle stalle dove si era abituati ai cavalli di origine spagnola di stazza molto più grande. Questo cavallo comunque divenne il fondatore della razza Siglavy.

***TULIPAN***
La famiglia ungherese Jankovics possedeva Ureglak nella contea di Somogy. Possedevano anche l'allevamento Teresovacz in Croazia/Slovenia. La famiglia allevava e incrociava lipizzani da cavalli di origine spagnola e da cavalli acquistati direttamente da Lipizza. Di qui le origini del cavallo Tulipan. Nonostante ciò nessun stallone Tulipan fu trovato negli allevamenti lipizzani ungheresi. Solo nell'estate del 1969 uno stallone nero nato da un Caprice fu portato nelle stalle di Szilvasvarad, che fu poi conosciuta come la casa del cavallo Tulipan.

PLUTO
PLUTO
FAVORY
FAVORY
CONVERSANO
CONVERSANO
MAESTOSO
MAESTOSO
NEAPOLITANO
NEAPOLITANO
SIGLAVY
SIGLAVY
TULIPAN
TULIPAN
Per info (info) Tel/Fax+ 39 045 7550074 Tel (RS) +381 25 862350 (RS) Cell +381 64 2481896
E-mail: info@rediquaglie.com - rdq@sowireless.org