logo Re di Quaglie
 
La residenza
Le camere - suites
Ristorante/bar
Sala Congressi

Attività
Sport e Divertimento
Caccia
Stagioni di Caccia
Servizi ai cacciatori
Consigli
Pesca

Il territorio
Il paese
La natura
Il Danubio
Le terme
Itinerari

Centro Ippico
Dati storici
La razza
La scuderia
Genealogia


Video

Fotogallery

Contatti

News


italiano  english  deutsch  se
Agenzia Agrituristico-Venatoria
"Re di Quaglie"

La scuderia

Ci sono terre che non possono essere immaginate senza cavalli. E la Vojvodina è una di queste. Come le sterminate pianure dell’Asia o le pampas sconfinate dell’America del sud.
E’ la storia stessa di questi territori ad essere stata scritta anche –per non dire soprattutto– con gli zoccoli degli antichi alleati dell’uomo. Lavori agricoli, trasporti commerciali, spedizioni militari, spostamenti quotidiani, e anche attività ricreative; ogni cosa, per secoli, è stata fatta con il cavallo. Anzi, insieme a lui. Fino al punto da farlo diventare membro stesso della famiglia, della comunità rurale, di un’intera regione. Purtroppo, l’uomo di oggi, stravolto dall’uso (e dall’abuso) di sofisticatissime automobili, televisione, telefoni cellulari, internet e altre diavolerie informatiche, sembra quasi che abbia perso un pezzo della sua umanità, da quando ha dimenticato il suo amico a quattro zampe.
Per fortuna, però, i tempi stanno cambiando, e stiamo assistendo ad una riscoperta sempre più appassionata e appassionante del cavallo. Certo, non ce ne serviamo più per dissodare o per trasportare, ma la sua presenza ci aiuta a vivere una vita con una dimensione più accettabile e naturale. A gustare il trascorrere del tempo sul ritmo cadenzato di un passo familiare e sul cigolio rassicurante delle ruote di una carrozza che solca le rive ombrose dei canali o del maestoso Danubio.
Questa atmosfera così magica non è il frutto di un’invenzione poetica o la fantasia di un nostalgico dei tempi andati. Al contrario, è la suggestiva realtà che si può vivere quotidianamente in un incantato borgo rurale della Serbia settentrionale, là dove il grande fiume europeo sembra quasi distendersi in ampie e lente giravolte, dalle quali partono e ritornano le arterie vitali dei canali che irrorano la fertile pianura alluvionale tra Sombor e Novi Sad. Uno spicchio incontaminato di territorio nel quale la natura è stata prodiga anche di acque termali famose fin dai tempi degli antichi Romani.
CarrozzeStiamo parlando di Doroslovo, un piccolo centro agricolo che negli ultimi anni è nato a nuova vita grazie alla passione e all’impegno di un nobile veneto che ha ritrovato in questo territorio così incontaminato, lo spirito genuino e “pulito” delle campagne della sua gioventù e lo ha fatto rivivere con la sua Azienda “Re di Quaglie”.
E si è trattato di un vero e proprio innamoramento se è vero –com’è vero– che nell’acquisto e nel restauro, realizzato con commovente scrupolo filologico di numerose case, stalle, cortili e terreni, il Conte Piero, ha investito considerevoli somme e gran parte del suo tempo e della sua attività imprenditoriale. Un amore davvero forte che lo ha portato a condividere con gli abitanti della regione, gli anni bui e pericolosi dei bombardamenti e delle difficili relazioni internazionali.
Oggi, in un clima sempre più pacifico, collaborativo e serenamente mitteleuropeo, il borgo rurale di Doroslovo, torna a far rivivere con grande facilità le atmosfere magiche di fine ottocento e dei primi anni sereni del novecento.
Basta una breve visita per immergersi in un ambiente davvero fantastico, quasi irreale e fiabesco. Tra giardini lussureggianti e ricchi di frutta biologica, sorgono le case di un tempo, con le stesse architetture pittoresche che celano con discrezione assoluta tutte le comodità cui l’uomo moderno sembra non possa più rinunciare.
A cominciare da un arredamento raffinato, ricco di pezzi di antiquariato, fra i quali spicca una impareggiabile collezione di antiche stufe di maiolica perfettamente restaurate e funzionanti. E non manca certo l’impianto di televisione satellitare, l’idromassaggio termale, e una cucina internazionale ricercata e al tempo stesso semplice e naturale. Non mancano nemmeno una splendida piscina e un attrezzato centro fitness e di bellezza.
In mezzo a questo vero e proprio eden, spicca poi una perla davvero straordinaria come l’impianto per l’equitazione. Qui la sensibilità e la passione del Conte Piero si sono sbizzarrite senza limiti e ne è nato un vero e proprio gioiello incastonato in mezzo agli alberi secolari. I cavalli del centro, splendidi esemplari Lipizzani,  sono ospitati in un centro che ha ben pochi eguali: scuderie interamente in legno realizzate secondo i più moderni criteri, assistenza veterinaria quotidiana e di prim’ordine, inservienti esperti e appassionati che dall’alba al tramonto, allenano e curano ogni esemplare.
Comodi e raffinati spogliatoi per i cavalieri, sellerie, ring sabbiosi per maneggio e concorsi ippici. E, per finire, una collezione davvero invidiabile (e in continuo incremento) di carrozze d’epoca perfettamente funzionanti, con le quali si possono effettuare impensabili passeggiate nei boschi e nelle campagne, dove è rarissimo incontrare una vettura, ed è invece assai probabile incrociare la corsa di lepri e caprioli, o il volo di brigate di starne e stormi di uccelli acquatici, mentre alte nel cielo volteggiano poiane e quelle cicogne maestose che si possono ammirare sui nidi costruiti su ogni comignolo.

CarrozzaIl centro del “Re di Quaglie” è perfettamente organizzato in ogni struttura ed è quindi estremamente agevole praticare attività quali il dressage e il maneggio. Esistono infatti ring ombreggiati e dal fondo sabbioso perfettamente livellato che sono la condizione indispensabile per fare dell’equitazione ad alto livello, con il massimo della comodità e della sicurezza. Spogliatoi e selleria offrono tutto il confort possibile e attrezzature di grande qualità.

Re di Quaglie” possiede già una bella e interessante collezione di carrozze antiche, ma questo parco è in continuo ampliamento, grazie alle meticolose ricerche compiute dal Conte Piero nelle vaste campagne della Serbia e dell’Ungheria.
Esistono percorsi assai suggestivi per effettuare gite utilizzando comode carrozze trainate da cavalli molto tranquilli e fidati che permettono di godere appieno le bellezze ambientali e faunistiche della natura incontaminata e ricca di fascino lungo le rive del grande Danubio.

Cavallo Cavallo Cavallo Cavallo
Cavallo Cavallo Cavallo Cavallo
Carrozze Carrozze Carrozze Scuderia Carrozze Scuderia Carrozza Carrozze Scuderia Trailer Carrozza Carrozza Scuderie Scuderie Scuderie Cavalli Scuderie Scuderie Scuderie Scuderie Cavallo Cavallo Cavallo
Per info (info) Tel/Fax+ 39 045 7550074 Tel (RS) +381 25 862350 (RS) Cell +381 64 2481896
E-mail: info@rediquaglie.com - rdq@sowireless.org